venerdì 24 agosto 2012

UN POSTO VUOTO A TAVOLA

Questa settimana, per la prima volta da quando siamo qui, mio marito e' partito per lavoro qualche giorno. Per fortuna c'e' con noi ancora mia suocera, e quindi non sono rimasta del tutto sola. Ma in settembre lei ritornera' in Italia e mio marito, che deve essere in quei giorni in Europa per lavoro, l'accompagnera'. Sara' la mia nuova sfida: una decina di giorni SOLA coi bimbi in un paese straniero dove ancora non conosco quasi NESSUNO. Se ci penso comincia a salirmi un groppo in gola, ma devo farmi corggio. Soprattutto devo inventarmi come riempire ben DUE WEEK END nei quali i bimbi non andranno a scuola. Senza ancora amici coi quali intrattenersi non sara' facile :(
Tutto cio' ha fatto partire nella mia testolina tutta una serie di riflessioni... 
Io non sono venuta in Cina per "scappare" da una realta' che mi stava stretta: in Italia la mia vita mi andava benissimo (a parte la lontananza del papi viaggiante, che mancava un sacco a tutti). Qualcuno che conosco si lamenta continuamente del posto in cui vive e ce ne sono tanti che programmano un trasferimento in qualche "posto migliore"; sono convinta che alcune citta', regioni o stati offrano migliori opportunita' di altre, ma mi sono resa conto che dovunque vai ti porti dietro le tue ansie, le tue malinconie, le tue incertezze. Non e' la realta' in se' che non va, ma il nostro modo di affrontarla. Se siamo angosciati, rabbiosi, insoddisfatti, in gran misura dipende solo da noi stessi. Se, per fare un esempio, scappi dal vicino invadente che ti rovina la vita, nel nuovo posto troverai sicuramente qualcos'altro che ti tormentera'. Perche' in realta' sei TU che hai bisogno di farti assillare da qualcosa o qualcuno, ormai e' il tuo (il nostro, di tutti) schema mentale. 
Quindi... TA DAAAA!!! Ho scoperto l'acqua calda: e' sul mio modo di affrontare la vita, le sue sfide ed i suoi scazzi quotidiani che devo lavorare. Su qual famoso SE' STESSO di cui tutti parlano in continuazione, me compresa, ma che in fondo quasi nessuno sa bene chi sia.
E ora, per sdrammatizzare queste pippe mentali megagalattiche, un bel autoscatto ectoplasmico del torello!!!

1 commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...