lunedì 5 agosto 2013

ARRIVEDERCI ITALIA


Domani verso le 16 sarò di nuovo in Cina. Arrivederci Italia.
Ho trovato un clima splendido, sole e vento, mare e vigne. Ho trovato i volti amici, le feste, le chiacchierate. Ho trovato i grilli e le cicale.
Ma ho trovato anche gente disillusa ed arrabbiata. Ho trovato che i discorsi da bar sono tristemente veri in quest'Italia dall'ingiustizia facile, dove chi dovrebbe vigilare le regole, per cercar d'essere a tutti i costi "politically correct"  è spesso anche "molto imbecill".
Ho trovato negozi chiusi e nuove attività  intelligenti bloccate da stupide regole della ASL.
Ho trovato un fisco che, come il principe Giovanni di Robin Hood, tartassa e succhia, indaga e gratta il fondo, mentre l'italiano medio (evasore fino a prova contraria) teme perfino di comprarsi un viaggio "perché poi vengono a chiedermi come ho fatto a pagarlo".
Chi ci vive è preso dal vortice e gli sembra normale, ma a me che ho vissuto parecchi mesi all'estero certi discorsi sembrano lunari, e non lo dico per supponenza, ma davvero: è pazzesco!
Dicono che la Cina è la terra delle opportunità. A dire il vero ancora non lo so. Ma quello di cui sono tristemente, amaramente sicura è che, ora come ora, l'Italia è la terra dell'ostilità e dello svantaggio.

2 commenti:

  1. Tutte voi expat rientrate in Italia per le vacanze avete avuto le stesse sgradevoli impressioni del clima che si respira qui.
    Che tristezza! E come è triste rimanere avendo anche un figlio giovane ma non giovanissimo che qui vive e lavora con un decimo delle soddisfazioni di suo fratello che se ne è andato all'estero!
    Mila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la sensazione è davvero generale... anche a me dispiace e mi riempie di amarezza...

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...