giovedì 11 aprile 2013

NOSTALGIA NOSTALGIA CANAGLIA

-->
Sempre più spesso la Pupella se ne esce con discorsi del tipo:
"Voglio prendere l'aereo e andare in Italia così posso giocare coi miei amici” oppure “Quando saremo in Italia (in vacanza quest'estate, ndr.) andremo a mangiare le cozze nel ristorantino all'aperto vicino casa, che bello!”
Non sembra anche a voi nostalgia? Pare proprio che questa Cina, che lei nel suo linguaggio infantile (ma non senza tutti i torti) chiama “pianeta” (perché ancora non sa definire paese, stato, continente) non riesca ancora a considerarla “casa”.
E, in questi frangenti, la testa di una mamma parte a mille. Intanto mi stupisco di come una “stropola” di quattro anni possa provare sentimenti così forti verso il suo posto di appartenenza, verso i suoi amichetti, verso le italiche tradizioni. E poi mi chiedo (dato che i nostri programmi di espatriazione non sono a breve termine ma rischiano di essere lunghi, moooolto lunghi) se mai riuscirà a considerare questo contesto internazionale, dove gli amici vanno e vengono, il “suo” posto.
E, ultimo ma non ultimo, mi rendo conto che la bimba, come del resto molti altri expat (adulti), ha “idealizzato” il pensiero della madre patria. Perché noi ci andavamo spesso al parchetto nel paesello, ma di amici ce n'erano davvero pochini, presi com'erano tutti dai mille impegni della vita quotidiana. E spesso ci si ritrovava soli. Quindi, se faccio un confronto tra la vita di un anno fa e questa di adesso, spesso ne esce vincente la Cina. Io, che ho dieci volte la sua età, questi pensieri logici li so fare. Ma lei che è ancora tutta istinto non ne è ovviamente capace. E qualche volta, la sera, piagnucola nel suo lettino perché le manca l'amichetta del cuore.

2 commenti:

  1. Che tenera! Penso che un po' di nostalgia sia normale, anche se è così piccolina.

    RispondiElimina
  2. Io credevo (forse illudendomi) che, essendo così piccola, non ne avrebbe provata più di tanta. E poi sono circondata da ragazzi/ragazze di 8-9-10 anni che vivono quest'esperienza con una serenità incredibile... (o forse pare a me che non ci vivo 24h al giorno... magari con le loro mamme piangono pure loro!)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...