venerdì 15 marzo 2013

MARE MARE MARE!


 
Siamo stati in vacanza! A Sanya, sull'isola di Hainan, il territorio più a sud di tutta la Cina. Ci volevano proprio un po' di mare e sole per riscaldare le ossa provate dal freddo umido di Suzhou!
Abbiamo scelto un resort sulla baia di Yalong, la più bella delle varie spiagge della zona.
Ho pensato a lungo quale potesse essere il pasto più rappresentativo di questi giorni di ferie, alla fine ho deciso di descriverli tutti per tipologia (e correlati aneddoti):
COLAZIONE: a buffet e abbondantissima. Mi sono sempre stupefatta di quanta roba riescano a mettersi gli asiatici nel piatto quando fanno colazione. Riso, insalate di cetrioli e carote, frutta, fagioli in umido, zuppa di noodles e chi più ne ha più ne metta! Per poi magari avanzare sulla tavola una caterva di cibo, come da tipico uso della zona.


La Pupella ha stupito tutti riempendosi il pancino di pane e marmellata, prosciutto, formaggio e salsicce. Alla faccia della bimbetta di quattro anni, ha mangiato come un adulto!
PRANZO: eravamo praticamente gli unici a trascorrere in spiaggia la pausa del mezzogiorno, mangiando frutta e crackers. I cinesi non amano molto prendere il sole e quindi vanno in spiaggia (vestiti e intabarrati spesse volte: guardate un po' le foto) per poco tempo, fanno una passeggiata e qualche foto in posa, poi tornano in stanza. Meglio per noi, che ci siamo goduti una spiaggia poco affollata!




Anche a Sanya siamo riusciti a dare spettacolo, quando, facendo il bagno in mare, un granchietto si è attaccato prima alla chiappotta del Torello, poi al costume del Papi viaggiante il quale, quando si è accorto di avere un crostaceo che cercava rifugio nelle sue parti più intime, ha iniziato a saltellare (col Torello in braccio) mentre io, un po' schifata (e con la Pupella - urlante- in braccio) cercavo di scacciare la povera bestia a manate. E' finita con io e Pupella in fuga inseguite da un granchietto e il Papi scivolato sul bagnasciuga e finito a terra con tutto il figlio (ovviamente spaventato e frignante).
Tutti intorno a guardarci e ridere, ma chissà perché qualche minuto dopo l'acqua era deserta. Paurrrrra, eh???
CENA: i prezzi di Sanya sono gonfiati ed eccessivi, a partire dai ristoranti all'interno dell'albergo, ma anche nei ristorantini in strada. Yalong è il posto più caro. Perfino nel supermercatino nella piazzetta vicino l'albergo i prezzi erano tre volte tanto quelli di Suzhou. Ma ce lo aspettavamo e ci siamo adeguati, anche se a pasteggiare con una birra pagata 48 RMB ci pareva di esser stati derubati (per non parlar del cibo).
Una sera siamo andati in trasferta a Sanya City: ci aspettavamo di trovare qualche locale internazionale ma nel nostro giro (per forza di cose breve a causa di estrema fame e sonno dei bimbi) abbiamo visto solo ristoranti cinesi (ma cinesi-cinesi-cinesi, eh!). Ci siamo fermati in quello che a intuito ci sembrava migliore (aveva addirittura le tovaglie ai tavoli e non sembrava un garage!) e ci siamo trovati bene, anche se come al solito i bimbi quando si tratta di mangiare fuori (e mangiare cinese) spiluccano e basta.


In ogni caso il bilancio della vacanza è positivo: ci siamo divertiti, rilassati (quanto si possono rilassare i genitori di due bimbi piccoli), abbiamo respirato buona aria di mare e siamo stati insieme!

7 commenti:

  1. Che belloooo!!! La spiaggia è meravigliosa ^_^

    RispondiElimina
  2. Sigh (sospiro di nostalgia) sì la spiaggia è davvero splendida!!!! :)

    RispondiElimina
  3. P.s. passa da me che c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  4. Che bello... La Cina, che prima mi attirava meno, mi ha iniziata ad incuriosire tanto quando c'è stata la possibilità di venire lì ad insegnare italiano. E adesso sono proprio curiosa :D
    Meno male che ci sei tu che ci porti un po' in giro.

    RispondiElimina
  5. Possibilità ancora valida? (anche io curiosa, ihih!) A Suzhou o comunque in zona Shanghai si vive bene, poi ci sono altre zone dove la vita per gli stranieri può essere un poco più "difficile" (dipende come prendi la vita da espatriato, ma mi sembra, se mi permetti il gioco di parole, che tu vivi benissimo senza Nutella!!) Certo è (e me lo confermano molti che vivono qui da anni) che la Cina a volte sembra un altro pianeta

    RispondiElimina
  6. che bello!!! Da noi piove...Ulivi bagnadi e Pasqua...mi sa che visto le previsioni sarà bagnata anche quella!!! Vedremo domani! Serena Pasqua. Ciao. GO.

    RispondiElimina
  7. Grazie, buona Pasqua anche a voi. La nostra è stata un po'... solitaria. Ma ve la racconterò sul blog!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...