lunedì 5 novembre 2012

SHAN TANG JIE E CIBO DI STRADA (MA NON PER NOI!)


Suzhou ti sorprende. Sabato sera è venuto giù un diluvio che faceva prevedere una domenica uggiosa chiusi in casa. Invece l'indomani mattina splendeva il sole ed il cielo era azzurro e terso! Proprio il tempo adatto per onorare la tradizione e andare a fare la consueta gita turistica. Abbiamo scelto di andare a vedere Shantang jie, la famosa strada che si snoda per 7 miglia dalle mura di Suzhou alla Tiger Hill.
La stradina (in teoria pedonale, in pratica i motorini ti sfrecciano intorno strombazzando) sarà anche tagliata a misura di turista, ma i l'ho trovata molto suggestiva e in certi tratti mi pareva davvero di essere a Venezia!
La prima parte è costellata da negozietti di souvenir e lanterne rosse appese. Abbiamo incontrato molte coppie di sposi che facevano le foto, e anche questi... (scusate se la qualità della foto è scarsa, ma l'ho scattata in velocità).
Poi la stradina diventa sempre più stretta e sempre più “cinese”, tramutandosi in un mercatino di frutta, verdura, vestiti, uova dei cento anni (il signore che le vendeva non voleva lasciarmele fotografare e se ho capito bene voleva dei soldi per ogni foto scattata)
 e altre leccornie...



magazzini sporchi, ginseng messo ad asciugare sul marciapiede, panni stesi, uomini che si lavano i capelli in una bacinella in strada, gallinelle in gabbia, 



entratine di case private piuttosto caratteristiche e modeste, viste mozzafiato sui canali, e quant'altro degli occhi curiosi possono catturare!
Noi eravamo coi bambini al seguito, quindi dopo un poco siamo tornati indietro. Ma mi riprometto di venirci di nuovo, da sola e con macchina fotografica “seria”, e farmela tutta a piedi fino alla Tiger Hill.
Oggi avrei voluto pranzare con cibo di strada, ma il papi viaggiante me lo ha tassativamente proibito. Così siamo tornati al SIP e siamo andati a mangiare nel centro commerciale del Walmart. Che differenza ritrovarsi nel regno del nuovo consumismo cinese, tutto lucido, pulito, pullulante di gente ben vestita, dopo aver trascorso la mattinata nella Old Town! Volevo portare papi viaggiante e pupi in un ristorante cinese che avevo provato con la Super Nonna poco prima che lei ritornasse in Italia, ma c'era la fila per entrare! Così abbiamo ripiegato in un locale con cucina del sud est asiatico, non male dai, anche se la figliolanza non ha toccato cibo (hanno gradito molto di più la pizza serale, gustata in uno dei ristoranti italiani di Suzhou!)


2 commenti:

  1. Che bella gita! Io non sono riuscita ad andare a Tiger Hill (ho sbagliato pullman...). La pizza fa gola a tutti :) ma quei piatti sono comunque molto invitanti! Forse la cucina asiatica usa troppe verdure per i gusti dei bambini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le verdure a loro piacciono... forse sono le salsine e la consistenza dei sughetti che non incontrano il loro favore.
      Io a Tiger Hill ci andrò da sola, senza bimbi che protestano, si agitano o cominciano a lagnarsi "voglio andare a casaaaa", così potrò assaporare con la dovuta calma il paesaggio, fare un po' di foto e condividerle con voi :)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...