mercoledì 21 settembre 2016

VITA DA COMPOUND

Dicesi compound un agglomerato di palazzi, enorme condominio di solito recintato e sorvegliato da guardie, nei quali vive la stragrande maggioranza degli stranieri in Cina.

Il compound, ovvero quella comunità abitativa che in Cina è composta da qualche decina (almeno) di palazzi alti in media trenta piani, circondati da mura e con guardie all'ingresso. Detta così sembra che la Cina urbana sia uno dei posti più pericolosi dove vivere… niente di più sbagliato! La sensazione diffusa di sicurezza è molto forte, si può andare in giro tranquillamente anche la sera senza che nessuno ti disturbi minimamente, figuriamoci la criminalità! Eppure a Suzhou (come anche nelle altre città) quasi tutti i compound, compresi quelli che noi stranieri chiamiamo “compound cinesi” (ovvero complessi popolari abitati esclusivamente da gente del posto) sono circondati da mura.

Il compound è un piccolo universo in miniatura: all'interno sorgono negozietti di alimentari, il barbiere, magari anche un asilo o il parco giochi. Il compound diventa, per noi italiani abituati a realtà molto più piccole, il sostituto del paese: vai a farti “le vasche” dove ci sono i negozietti e sicuramente incontrerai qualcuno con cui fare una chiacchieratina.

Nei compound più esclusivi c'è anche la piscina e la palestra (a disposizione dei residenti) e in altri, pagando una quota annuale, si può partecipare alle attività della “club house”, tra le quali, addirittura, la possibilità di fare colazione ogni mattina negli edifici comuni, stile buffet in albergo (Giuro! Voi ci andreste ogni mattina a fare colazione coi vostri vicini?).

Potrei vivere per mesi all'interno del compound senza aver bisogno di nulla: il negozio di alimentari e quello della frutta portano senza problemi la spesa a casa (e puoi anche ordinarla al telefono, ammesso che tu sappia parlare il cinese), posso svagarmi con manicure, pedicure e massaggi o andare a mangiare in uno dei ristoranti. Sotto casa  (ma dico, proprio sotto casa!) hanno aperto da qualche anno un ristorante italiano: siamo talmente abitué che i camerieri conoscono i nostri figli per nome. Inoltre gli scuolabus portano i figli alla fermata ai piedi del building, gli amici sono quasi tutti vicini di casa, i parchi giochi da poter frequentare sono tanti, a distanza di cinque minuti a piedi l'uno dall'altro.

Il compound svolge talmente bene la sua funzione di comunità urbana che il rischio, soprattutto per noi expat che spesso non abbiamo a disposizione un'automobile, è quello di fare la fatidica “vita da compound” senza quasi mai mettere il naso fuori dai suoi confini. Eppure, in città, i posti da esplorare sono davvero tanti e stare sempre rinchiusi nella gabbia dorata non è per niente cosa buona e giusta, perché ti precludi di vivere almeno un poco la vera realtà del posto dove vivi, che non è sicuro solo quella del condominio! Assaporare l'atmosfera caotica di Downtown o visitare uno degli splendidi giardini tradizionali (uno dei vanti di Suzhou), osare un giro in risciò o un pasto sulle bancarelle in strada, fare un giro in barca nei canali di Shang Tang Jie, prendere un treno superveloce e catapultarsi nella caotica, modernissima e splendida Shanghai sono tutte esperienze che, almeno una volta, vanno fatte! 

E poi conoscere negozi e negozietti nuovi, magari quelli frequentati solo dai locali, dove ti devi far capire a gesti e devi per forza trattare sul prezzo. I trasporti a Suzhou funzionano davvero benissimo e i taxi non sono cari: davvero, a parte la pigrizia, non c'è nessun ostacolo per chi vuol girare un poco. Gli unici paletti sono quelli interiori (e parlo per esperienza), che ti fanno trovare mille scuse: oggi piove/c'è nebbia/inquinamento/troppo sole/ho sonno/il bimbo è nervoso/stanco/non ho tempo (questa è davvero la migliore di tutte!). E così dopo anni di Cina ti ritrovi a ritornare in patria con la tua valigia di vestiti forse piena, ma quella di esperienze clamorosamente vuota. Ed è davvero un peccato.
Voi che tipi siete? Avventurosi, sedentari o timorosi? Condividete il vostro modo di vivere l'espatrio e scrivetelo nei commenti!


Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...